By URL
By Username
By MRSS
Enter a URL of an MRSS feed
 
or

Altro che tre anni per tornare a livelli accettabili. Il mercato dell’impiego britannico “brucia le tappe” con quasi centomila disoccupati in meno ad ottobre e un tasso di disoccupazione in calo al 7,4%. Un dato che va oltre le più rosee previsioni degli analisti e che costringe la Banca d’Inghilterra a rivedere i propri programmi per il futuro. Il comitato direttivo guidato dal governatore Mark Carney, che in settimana ha confermato il programma di allentamento monetario, aveva indicato la soglia del 7% per un eventuale rialzo dei tassi (la cosiddetta “forward guidance”, le indicazioni sul futuro della politica monetaria). Tempo necessario: almeno fino al 2016, si era detto ai tempi. Ma la ripresa britannica pare decisa a mettere il turbo, con la banca centrale di Londra ora più preoccupata per la corsa della sterlina, ai massimi rispetto a dollaro ed euro.