By URL
By Username
By MRSS
Enter a URL of an MRSS feed
 
or

La Banca centrale europea, a sorpresa, taglia i tassi di interesse. Scommessa vinta per quegli analisti che, a fronte di una frenata dell’inflazione ad ottobre dello 0,7% (ben al di sotto del target ufficiale del 2%), avevano previsto un nuovo allentamento della politica monetaria da parte di Mario Draghi e colleghi.A sei mesi dall’ultimo taglio, il consiglio direttivo dell’Eurotower ha nuovamente abbassato il tasso di rifinanziamento principale al minimo storico dello 0,25%. Rivisto dall’1% allo 0,75% anche il tasso marginale, mentre il tasso di interesse sui depositi delle banche rimane fermo allo zero.La Bce sembra, dunque, cedere alle pressioni dei membri dei governi di Eurolandia, non da ultimo il ministro italiano per l’Economia Saccomanni, per un intervento a sostegno della flebile ripresa economica.Se l’obiettivo era limitare i danni di un euro troppo forte, la manovra sembra riuscita: dopo l’annuncio della Bce la moneta unica è crollata a 1,33 sul dollaro.